Come nell’immaginario classico, il cancello a battente è quello che si spalanca davanti a noi. È formato da una o due ante che di solito si aprono verso l’interno, ruotando rispetto ai perni o cerniere fissati a colonne o pilastri di sostegno sui due lati.

Questo tipo di cancello si può automatizzare in vari modi, mediante attuatori esterni o interrati, secondo le esigenze funzionali ed estetiche che s’intendono rispettare.

Ciascuna soluzione garantisce facilità e affidabilità, un’apertura dopo l’altra.

Come scegliere la soluzione a battente che fa per te?

I criteri di scelta sono tanti, a cominciare dalle dimensioni. La larghezza del cancello é il primo elemento da valutare, insieme alla struttura delle ante stesse.

Se, per esempio, sono in ferro battuto e di piccole dimensioni una soluzione poco ingombrante e discreta é fornita dal 413, dotato di sblocco manuale di emergenza a chiave personalizzata.

Se l’anta del cancello é sempre di piccole dimensioni ma di peso elevato, le soluzioni ideali sono gli attuatori oleodinamici come il 402.

Anche la frequenza di utilizzo fa la differenza: se un cancello residenziale di piccole dimensioni si apre molte volte nell’arco di una giornata, il modello S418 è la soluzione ideale.

Il tuo cancello è fissato a grossi pilastri?

Nessun problema: quando il cancello è sorretto da grandi colonne e non si intende intervenire sulla loro struttura con nicchie nelle quali alloggiare l’attuatore, si opta per una soluzione a braccio articolato, come il 391. È semplice da installare, particolarmente versatile, dotato di sblocco manuale di emergenza a chiave e, naturalmente, perfetto per pilastri di grandi dimensioni e muretti laterali.

Vuoi automatizzare un cancello pedonale?

Detto, fatto: per passaggi pedonali o cancelli con ante piccole, è consigliabile l’automazione poco ingombrante e discreta 413, silenziosa, offre un’elevata forza di spinta anche per cancelli mediamente pesanti, con sblocco manuale di emergenza a chiave personalizzata posto sopra l’attuatore, facile da raggiungere..

Non stop anche in caso di blackout.

Le soluzioni FAAC sono pronte a tutto: gli attuatori a 24V consentono l’utilizzo di batterie di emergenza che permettono sempre il regolare funzionamento del cancello, senza dover intervenire sullo sblocco manuale di emergenza.

Naturalmente esiste un modello per ogni tipologia. Ad esempio, il 770N , soluzione invisibile per i più esigenti in termini di estetica, o l’ S450H attuatore esterno applicabile direttamente sull’anta.

Meno consumi, più prestazioni.

Tutte le automazioni per cancelli a battente sono tecnologicamente avanzate sia in termini di sicurezza, che di risparmio energetico. I modelli 24V, per esempio, sono predisposti per le funzionalità di sicurezza, permettendo al cancello di riaprirsi immediatamente quando incontra un ostacolo.

Funzione oggi disponibile anche per i modelli 230V, grazie all’implementazione di dispositivi aggiuntivi, come il SAFEcoder.

FAAC si evolve senza dimenticare le necessità ambientali, fornendo un’elettronica capace di limitare al massimo i consumi.

Per saperne di più sul SAFE&GREEN, vai alla pagina relativa.

APPROFITTA DEI NOSTRI SPECIALISTI.

Per aiutarti a scegliere o semplicemente per saperne di più, puoi sempre contare sulla professionalità di uno dei nostri specialisti o installatori di fiducia, a disposizione per un sopralluogo, un preventivo o anche soltanto per ulteriori informazioni.